Si ringrazia per la gentile concessione delle immagini il Sig. Giuseppe Nargino dell'associazione GALT
Comune di Locate di Triulzi
HOME  |  MAPPA
Motore di ricerca
  

Sei in: Home » il comune » AREA FINANZIARIA » Ufficio Tributi » Tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani - TARSU
Sei in: Home » il comune » AREA FINANZIARIA » Ufficio Tributi » Tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani - TARSU

Il Comune

AREA FINANZIARIA

Tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani - TARSU

Cos'è

  • La tassa è dovuta da tutti i cittadini che occupano o detengono locali ed aree scoperte esistenti nel territorio comunale, adibiti a qualsiasi uso.

Cos'è utile sapere

  • Il tributo è dovuto sia per i locali adibiti ad uso abitativo sia per quelli adibiti ad attività economiche e non (Enti, Associazioni, etc.). Per gli alloggi affittati in modo saltuario ed occasionale la tassa è dovuta dal proprietario o, in caso di subaffitto, dal primo affittuario.

    Il cittadino è obbligato a presentare denuncia di nuova occupazione all’ufficio tributi.
    Al momento della richiesta di residenza, l’ufficio anagrafe consegna un modulo prestampato per la denuncia della nuova utenza che deve essere compilato e quindi consegnato all’ufficio tributi, con l’indicazione:
    - data di inizio dell’occupazione dei locali e della loro ubicazione
    - superficie calpestabile (esclusi i balconi ed i muri)

    Per il calcolo della superficie o dell’area utilizzata si considera l’area calpestabile misurata sul filo interno dei muri. Per quanto riguarda le aree scoperte, sono escluse dalla tassa le superfici scoperte pertinenti o accessorie di abitazioni civili.
    Restano, invece, soggette alla tassa le superfici scoperte operative (attività).
    Ai fini della determinazione dell’area tassabile, non si computa la parte della superficie di locali e aree scoperte sulla quale si formano, di regola, rifiuti speciali, tossici o nocivi, al cui smaltimento è tenuto a provvedere il produttore, a proprie spese, in base alle norme vigenti. Sono escluse dalla tassazione le aree comuni del condominio.
    Il cittadino è tenuto a denunciare ogni variazione che possa influire sull’applicazione del tributo (variazione superficie, cessazione attività, emigrazione etc.).

    Cessazione o variazione
    La denuncia di cessazione o di eventuale variazione deve essere presentata all’ufficio tributi al momento del rilascio dei locali o della variazione. Solo con la presentazione delle suddette denunce si ha diritto all’eventuale sgravio del tributo che decorre dal 1°giorno del bimestre solare successivo a quello in cui la denuncia stessa viene presentata.
    Nel caso di mancata presentazione della denuncia nel corso dell’anno di cessazione, la tassa non è dovuta per gli anni successivi solo se:
    - l’utente, nel momento in cui presenta la denuncia di cessazione, dimostra di non aver continuato l’occupazione o la detenzione dei locali od aree;
    - la tassa è stata pagata dall’utente subentrante.

    Esenzioni ed agevolazioni
    Sono previste riduzioni di un terzo della TARSU nei seguenti casi:
    - abitazioni con un unico occupante e ultrasessantenne;
    - abitazioni tenute a disposizione per uso stagionale od altro uso limitato e discontinuo, purchè non date in affitto;
    - abitazioni a disposizione di persone residenti all’estero per più di sei mesi l’anno.
    Le riduzioni tariffarie di cui sopra sono concesse esclusivamente su richiesta del contribuente e decorrono dall’anno successivo alla presentazione della richiesta di riduzione al settore Tributi.

    Normativa
    Decreto Legislativo 15 novembre 1993 n. 507 e successive modificazioni ed integrazioni.

Quanto costa

  • La tassa è corrisposta in base a tariffe commisurate ad anno solare e decorre dal primo giorno del bimestre successivo a quello in cui ha avuto inizio l’occupazione.

    Il pagamento della tassa rifiuti, previsto in 4 rate o in unica soluzione, può essere effettuato solo a seguito di emissione da parte dell’esattoria di avviso di pagamento, recapitato al domicilio del contribuente.
    In caso di mancato recapito o per richiesta di informazioni relative alla cartella, il contribuente può rivolgersi direttamente in Comune presso l’ufficio tributi.

    Il pagamento può essere effettuato:
    - direttamente presso Equitalia Esatri spa - Viale dell'Innovazione - Milano
    - presso gli uffici postali, sul conto corrente postale indicato sui bollettini allegati all’avviso di pagamento;
    - tramite servizio Taxtel tel. 199.191.191
    - tramite internet collegandosi al sito http://www.taxtel.it/

Modulistica

  • Modulo denuncia nuova occupazione
    scarica doc scarica doc [49 Kb]
     
  • denuncia di cancellazione
    scarica doc scarica doc [496 Kb]
     

A chi rivolgersi

  • AREA FINANZIARIA - Ufficio Tributi
    Via Roma - primo piano n.9 - 20085 , Locate di Triulzi (MI)
    Ufficio di competenza:
    Ufficio Tributi
    Telefono:
    02/9048451
    Fax:
    02/9048453

Orario settimanale

Mattino
Pomeriggio
  • lunedi'
    -
    17.00 - 18.20
  • martedi'
    -
    -
  • mercoledi'
    -
    17.00 - 18.20
  • giovedi'
    -
    -
  • venerdi'
    -
    -
  • sabato
    -
    -

Fine dei contenuti della pagina

Sito ufficiale del Comune di Locate di Triulzi

Logo attestante il superamento, ai sensi della Legge n. 4/2004, della verifica tecnica di accessibilità.

Via Roma, 9 - 20085 Locate di Triulzi (MI)
Tel. 02-904841 - Fax 02-90731200
comune@pec.comune.locateditriulzi.mi.it
C.F.: 80101630152 - P.IVA 04039420155

Realizzazione Proxime S.r.l.