Si ringrazia per la gentile concessione delle immagini il Sig. Giuseppe Nargino dell'associazione GALT
Comune di Locate di Triulzi
HOME  |  MAPPA
Motore di ricerca
  

Cos'è

  • Quando avviene una nascita è obbligatorio fare la dichiarazione di nascita per l'iscrizione del nuovo nato nel registro comunale dello stato civile.

Cos'è utile sapere

  • La denuncia può essere effettuata entro tre giorni dalla nascita presso la direzione sanitaria dell'ospedale o della casa di cura dove è avvenuta la nascita stessa.
    La dichiarazione verrà trasmessa all'ufficio di stato civile del Comune nel cui territorio è situato il centro di nascita o, su richiesta dei genitori, al loro Comune di residenza.
    Entro dieci giorni dalla nascita i genitori possono comunque rendere la denuncia di nascita:
    1. nel Comune di nascita;
    2. nel proprio Comune di residenza.

    Nel caso in cui i genitori non risiedano nello stesso Comune, salvo diverso accordo tra loro, la dichiarazione di nascita è resa nel Comune di residenza della madre.

    Se i genitori sono coniugati è sufficiente che la dichiarazione venga resa da uno dei due, munito di documento di riconoscimento e dietro presentazione dell'attestato di chi ha assistito al parto.
    Se i genitori non sono coniugati occorre la presenza di entrambi al momento della dichiarazione e della presentazione dei documenti sopra indicati.
    I cittadini stranieri devono presentare anche il passaporto.
    Chi fa la dichiarazione deve sempre rispettare l'eventuale volontà della madre di non essere nominata.

    I servizi demografici provvedono, in sede di dichiarazione di nascita, all’immediato rilascio del Codice fiscale del nuovo nato. Il codice fiscale viene rilasciato su richiesta di un genitore anche a tutti i minori di 18 anni che non ne siano ancora in possesso.

    Normativa di riferimento

    Codice civile art. 231 e seguenti
    D.P.R. n.223 del 30 maggio 1989 - Nuovo regolamento anagrafico della popolazione residente
    Legge n.218 del 31 maggio 1995 - Riforma del sistema italiano di diritto internazionale privato
    D.P.R. n.396 del 3 novembre 2000 - "Regolamento per la revisione e la semplificazione dell'Ordinamento dello Stato Civile, a norma dell'articolo 2, comma 12, legge 127 del 15 maggio 1997"
    D.P.R. n.445 del 28 dicembre 2000 "Testo Unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa" - articolo 16

Come fare

  • Può essere fatta a discrezione dei genitori:
    - entro i primi 3 giorni dalla nascita presso l’ospedale
    - entro i primi 10 giorni dalla nascita per tutti i bambini che nascono da genitori residenti nel Comune.
    - entro i primi 10 giorni dalla nascita presso il Comune di nascita anche da genitori non residenti (nel caso di genitori residenti in due differenti Comuni, salvo diverso accordo, la dichiarazione è resa nel Comune di residenza della madre).

A chi rivolgersi

  • AREA AFFARI GENERALI, CULTURA SPORT E TEMPO LIBERO - Ufficio Servizi Demografici (Anagrafe, Stato Civile, Elettorale, Servizi Cimiteriali, Case Popolare, Leva e Statistica, idoneità alloggiative)
    Via Roma n.9 - 20085 , Locate di Triulzi (MI)
    Ufficio di competenza:
    Ufficio Servizi Demografici (Anagrafe, Stato Civile, Elettorale, Leva e Statistica)
    Telefono:
    02.90484028/26/23

Orario settimanale

Mattino
Pomeriggio
  • lunedi'
    -
    16.30 -18.20
  • martedi'
    09.00 - 12.00
    -
  • mercoledi'
    -
    16.30 -18.20
  • giovedi'
    su appuntamento
    -
  • venerdi'
    09.00 - 12.00
    -
  • sabato
    09.00 - 12.00 1° e 3° del mese

Fine dei contenuti della pagina

Sito ufficiale del Comune di Locate di Triulzi

Logo attestante il superamento, ai sensi della Legge n. 4/2004, della verifica tecnica di accessibilità.

Via Roma, 9 - 20085 Locate di Triulzi (MI)
Tel. 02-904841 - Fax 02-90731200
comune@pec.comune.locateditriulzi.mi.it
C.F.: 80101630152 - P.IVA 04039420155

Realizzazione Proxime S.r.l.